shape-4 shape-5

Programma di viaggio: che cos’è e perché serve

programma di viaggio
programma di viaggio

Programma di viaggio: che cos’è e perché serve

Chiunque voglia organizzare un viaggio, ha bisogno innanzitutto di due cose fondamentali: l’itinerario e il programma di viaggio. Si tratta sicuramente di un lavoro impegnativo (soprattutto quando si tratta di viaggi lunghi, con tanti spostamenti), ma una volta fatto si sarà in possesso di ottimi strumenti per potersi godere a pieno le vacanze senza dover più pensare a nulla.

Differenza tra itinerario e programma di viaggio

È importante, per prima cosa, comprendere la differenza tra itinerario e programma di viaggio: il primo è un calendario, lo scheletro del tour comprendente i punti fondamentali del viaggio. Il secondo, invece, è un documento più completo, una sorta di guida turistica personalizzata: durante i mesi che anticipano un viaggio, verrà sicuramente modificato, rivisto, riempito di annotazioni fino alla versione definitiva. 

Cosa inserire nel programma di viaggio

Per stilare un programma di viaggio bisogna utilizzare gli stessi principi e regole dell’itinerario, quindi inserire una stima delle distanze, delle tempistiche e concentrarsi sulle attrazioni che più interessano. Ecco, quindi, un’idea di ciò che bisognerà inserire al suo interno:

  • Dettagli della giornata, compreso di spostamente e orari previsti;
  • Mappe e dettagli per raggiungere gli hotel, più un riepilogo di costi e servizi;
  • Orari e costi delle attrazioni da visitare;
  • Migliori ristoranti e locali notturni;
  • In città, i parcheggi più conveniente e vicini alle attrazioni;
  • Se in un posto più isolato, dove poter fare benzina;
  • Riepilogo delle spese e note varie.

I vantaggi del programma di viaggio

Ma quali sono i vantaggi di avere un programma di viaggio? Vediamoli insieme:

  • È presente, in unico documento, tutto ciò che serve, dai codici di prenotazione fino agli indirizzi;
  • È comodo e pratico, in quanto si potrà visualizzare anche sul proprio smartphone, quando si desidera;
  • Si ottimizzano i tempi durante la vacanza, in quanto non sarà più necessario cercare attrazioni, ristoranti e luoghi d’interesse sul momento;
  • Si minimizzano gli imprevisti, come il rischio di rimanere senza benzina o arrivare oltre l’orario di visita di un museo;
  • Si inizia a viaggiare ancor prima della partenza.

Insomma, avere un programma di viaggio ben definito può essere un aiuto importante per avere sotto controllo più elementi possibile, per rilassarsi di più una volta arrivati sul luogo. Ovviamente, è importante non essere troppo rigidi, ma lasciare spazio anche all’improvvisazione e alla creatività. Molto spesso, le cose più belle capitano per caso. È possibile quindi avere un livello di flessibilità maggiore e segnare esclusivamente il minimo indispensabile, ma avere delle linee guida può essere una base fondamentale per poter vivere la propria vacanza nella migliore maniera possibile.

Se sei un appassionato di viaggi e turismo e vuoi iniziare il tuo percorso professionale in questo settore iscriviti a un corso Tourism Management: i Master di Up Level, per esempio, ti forniranno tutti gli strumenti necessari per poter aspirare a una carriera in quest’ambito. Scopri di più sul master turismo e richiedi informazioni.

Richiedi informazioni sui Master Up Level

Compilando il form sottostante riceverai gratuitamente la brochure con tutti i programmi dei Master.

Richiedi informazioni!

Siamo spiacenti, ci sono problemi con l'invio del modulo.
Riprova più tardi.