shape-4 shape-5

Accoglienza in hotel: le regole da seguire

accoglienza in hotel
accoglienza in hotel

Sono molti coloro che pensano che un’eccellente accoglienza in hotel sia prerogativa esclusiva di alberghi a 5 stelle. Niente di più falso: bastano, infatti, poche e semplici regole per far sapere ai tuoi clienti che il tuo obiettivo principale è il loro benessere per tutta la durata del soggiorno.

Ecco quindi alcuni suggerimenti che potrebbero aiutare a fidelizzare gli ospiti all’interno di una struttura alberghiera.

L’importanza dei dettagli

I dettagli contano, tanto. Un sorriso di benvenuto in più, un cioccolatino lasciato sul letto della camera, la pulizia, il termostato impostato alla corretta temperatura. Tante piccole cose che aiutano a rendere l’esperienza dei clienti ancora più confortevole.

I letti sono comodi? I cuscini e gli asciugamani nelle camere sono del numero sufficiente? Le camere sono pulite e profumate? Il telecomando è facile da trovare? Queste sono tutte accortezze che vanno tenute in grande considerazione, è importante che ogni cosa sia curata nei minimi dettagli.

Attenzione alla pulizia

La prima cosa che notano i clienti una volta entrati in una struttura alberghiera è sicuramente il livello di pulizia. Non solamente per quanto concerne le camere, ma per tutti gli ambienti: per questo motivo, tutto deve risplendere alla perfezione e un ottimo lavoro del reparto di housekeeping è fondamentale per far sì che l’hotel sia pronto ad accogliere i clienti.

In caso contrario, gli ospiti rimarranno particolarmente delusi e con molta probabilità non soggiorneranno mai più in quella struttura.

Non solo padrone di casa, ma anche guida

I viaggiatori, si sa, sono curiosi per natura e quando visitano una città o un Paese differente dal proprio vanno alla ricerca di esperienze autentiche e locali. Per questo motivo si aspettano che il personale dell’albergo possa aiutarli con consigli sulle attrazioni che è possibile trovare nei dintorni dell’albergo.

È importante non limitarsi a indicare freddamente una mappa o una brochure, ma cercare di coinvolgere i viaggiatori consigliandogli le esperienze più interessanti da svolgere. Ristoranti, bar, musei, parchi: ogni suggerimento è prezioso e può contribuire a far sentire i clienti ancora più importanti e coccolati.

Sii organizzato

L’organizzazione all’interno di un hotel è fondamentale: la struttura alberghiera deve essere pronta ad accontentare qualsiasi tipologia di ospite.

Spesso, gli hotel non sono organizzati per accogliere anziani, famiglie con bambini, ospiti con restrizioni alimentari o disabilità, ma si tratta di viaggiatori comuni. Per questo motivo, è importante prendere in considerazione l’aggiunta di opzioni per vegetariani, vegani, celiaci, intolleranti al lattosio all’interno del menù, la possibilità di facilitare l’accesso alla struttura per coloro che sono sulla sedia a rotelle e altre attenzioni che permetteranno a qualsiasi ospite di vivere un’esperienza indimenticabile all’interno della struttura.

Ascoltare gli ospiti

Quando si tratta di accogliere gli ospiti, alla fine una cosa è la più importante di tutte: ascoltare le loro preoccupazioni e cercare di risolverle tempestivamente.

In definitiva, quindi, la cosa che conta di più sono le relazioni che si instaurano all’interno della struttura: se vogliamo far sentire i nostri ospiti coccolati e sperare che ritornino anche l’anno successivo allora bisognerà curare al meglio il rapporto con loro da quando mettono in piede in hotel fino al momento del check-out.

Il Master in Hospitality Management di Up Level è il master che forma i nuovi Manager dell’ospitalità e dove potrai imparare cosa voglia dire l’accoglienza clienti. Se sogni di intraprendere una carriera come Manager di hotel iscriviti subito: in molti l’hanno già scelto.

Richiedi informazioni sui Master Up Level

Compilando il form sottostante riceverai gratuitamente la brochure con tutti i programmi dei Master.

Richiedi informazioni!

Siamo spiacenti, ci sono problemi con l'invio del modulo.
Riprova più tardi.