Manager di Meeting e Congressi

Chi è il Manager di Meeting e Congressi?

La pianificazione impeccabile, compito del Manager di Meeting e Congressi è garanzia di successo. Contenuti e immagine: una coppia di valori inscindibile in qualsiasi organizzazione di eventi, meeting o congresso. Il tutto parte dalla progettazione dell’evento e dalla pianificazione di ogni suo aspetto,

dal budget al programma, dagli aspetti logistici a quelli amministrativi.

Quali sono le competenze di questo ruolo?

Il Master in Hospitality Management di Up level fornisce tutte le competenze necessarie per organizzare e condurre con successo ogni tipo di evento. Anche in questo caso, infatti, le professionalità sono complete e trasversali: il vero manager deve saper gestire ogni cosa.

Il Manager di Meeting e Congressi deve innanzitutto interpretare le finalità del singolo evento, organizzarlo secondo lo stile e il linguaggio dell’azienda specifica, ragionare in un’ottica di filiera per coordinare tutti i soggetti che intervengono concretamente nell’organizzazione dell’evento, relazionarsi efficacemente con tutti gli operatori.

Questo è un settore che non conosce crisi e che, accanto ai fattori oggettivitecnici e finanziari, si alimenta di una buona dose di creatività e di capacità di interpretare il mercato. Una professionalità a 360 gradi.

Cosa aspetti? Chiedi informazioni tramite il modulo qui sotto sul Master in Hospitality Management per sapere come diventare Manager di Organizzazione Eventi e Congressi. La tua nuova carriera ti aspetta!

RICHIEDI INFORMAZIONI ORA SUI NOSTRI MASTER SENZA IMPEGNO!

  • Privacy Policy
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
default image

Salve a tutti, mi chiamo Joanna ed ho appena concluso lo stage in hospitality management. I corsi alla scuola Up level sono molto interessanti e stimolanti, permettono di avere un quadro completo di tutto ciò che riguarda il vasto settore dell’ospitalità alberghiera. Seguire i corsi aiuta molto a capire come cavarsela poi nella pratica dello

29 aprile 2016